LE BATTAGLIE AMBIENTALI NEL SUD MILANO – Domenica 21 novembre

LE BATTAGLIE AMBIENTALI NEL SUD MILANO – Domenica 21 novembre

Last Updated on 27 Dicembre 2021 by fuochista

Oggi, come non mai,
la questione ambientale è centrale e attraversa
tutti gli ambiti della nostra vita: la salute e l’alimentazione, il lavoro e la produzione,
l’abitare e il consumo; l’esistenza stessa dipende dalla salvaguardia dell’ambiente e da
un radicale cambiamento che metta al centro di ogni attività umana il bene comune
e non il profitto di pochi. Pensiamo che il cambiamento possa avvenire solo attraverso
la partecipazione diretta dei cittadini nella gestione del territorio, solo dal basso è
possibile una reale svolta nella gestione dei nostri territori e delle nostre vite, come
dimostrano i continui fallimenti e le finte promesse delle istituzioni globali e locali.
Il Sud Est Milanese, un territorio che negli anni è stato abbondantemente violentato da
edificazioni selvagge, tangenziali, alta velocità, cono aereo, aree industriali e commerciali,
logistica e agricoltura intensiva, continua ad essere oggetto di consumo di suolo: nuove
edificazioni in aree verdi a Melegnano, a Paullo, a San Donato, a San Giuliano… e diversi
sono i comitati e i cittadini che si oppongono con presidi, raccolte di firme e osservazioni, ma
nella maggioranza dei casi non vengono ascoltati e la devastazione del territorio continua.
È necessario creare una rete territoriale per la difesa dell’ambiente composta
da tutti i comitati e i cittadini che hanno a cuore la salvaguardia e
la difesa del territorio in cui vivono, per il nostro benessere
e delle generazioni future.
Una rete territoriale per mettere in comune energie, risorse, conoscenze.
Una rete territoriale per opporsi a qualsiasi consumo di nuovo suolo ricercando progetti alternativi,
Una rete territoriale che cerchi di connettersi con lotte e i movimenti nazionali e globali in difesa
dell’ambiente.
Una rete per mappare, vigilare e segnalare le aziende pericolose, discariche abusive, utilizzo d
diserbanti e fertilizzanti nocivi, per cercare di impedire ogni ulteriore danno